Manifesto Fotografi

Manifesto del Gruppo Fotografi Creativi “LA PIGNA”



In continuità con la lezione e il lascito della classicità e dei movimenti e associazioni fotografiche della prima metà del ‘900, esperienze e idee che hanno animato il dopoguerra italiano e dei fotografi a loro aderenti, alcuni diventati maestri di riferimento per generazioni di fotografi, nasce un progetto etico ed estetico, per raggiungere il quale, è necessario coltivare il buon gusto di quanti cercano di ottenere una espressione d’arte con la fotografia.


Coloro i quali aderiranno e sottoscriveranno le idee qui enunciate, non hanno intenzione di dar vita a un nuovo circolo fotografico, così come viene comunemente inteso, ma ad una Comunità di amici, un laboratorio di idee, un impegno sociale. Non prenderanno partito per l’uno o l’altro genere di soggetti o di tecniche fotografiche, bensì promuoveranno e valorizzaranno la figura dell’artista fotografo e dell’arte fotografica con uso di tutte le tecniche analogiche e digitali, nello spontaneo ed amichevole associarsi di Fotografi diversi fra loro, per ispirazione e stile, con un credo comune, un umana simpatia di rapporti e il vicendevole rispetto.


Noi crediamo alla fotografia come Arte, arte tra le arti, con le quali vogliamo interagisca ed integri, mezzo di espressione in grado di creare bellezza con la bellezza, emozionare emozionando, che ha raggiunto, con l’ausilio della tecnica e della tecnologia oggi arricchita ulteriormente dal digitale e da internet, mette a nostra disposizione, la duttilità la ricchezza l’efficacia di un linguaggio indipendente e vivo.


E’ dunque possibile essere artisti e poeti con l’obiettivo, il computer e i software, come con pennelli o scalpelli; anche con la fotografia, unita alla fantasia e alla creatività, i 5 sensi, il cuore e la mente, indispensabili e prima condizione dell’arte, si può trasformare la realtà.
La Fotografia Artistica è stupore, meraviglia, vive di emozioni, restituisce e genera emozioni, narrando bellezza, inducendo a meditare e riflettere, arricchendo le menti e gli spiriti, aprendo alla trascendenza e rendendo disponibili all'umanità, inducendo a meditare e riflettere, arricchendo la mente e lo spirito, evitando l’imbarbarimento dei singoli e delle società; il suo, e il nostro contributo di Artisti, migliorando dell’estetica e dell’etica del quotidiano e della qualità della vita, possono realizzare un mondo migliore.
La Bellezza salverà il mondo, ma la Bellezza sarà salvata da noi Creativi, capaci di leggere il mondo con gli occhi dell’anima, di essere contemporanei e, allo stesso tempo profetici, di precorrere i tempi, con la nostra sensibilità e ipersensibilità.


E’ nostra convinzione che la Fotografia, rappresenti il mezzo d’eccellenza  per  una comunicazione universalmente compresa, e l'unica in grado di visualizzare e concretizzare e dare forma ad idee, visioni, atmosfere e sensazioni astratte, creando icone.
Chi pensi che la fotografia artistica deve soltanto documentare i nostri tempi, commette lo stesso errore di chi volesse imporre agli artisti di ispirarsi a determinati soggetti e solo a quelli, così come chi rifiuta o discute le nuove tecnologie applicate alla fotografia, dimenticando l’assioma fondamentale per cui in arte non è importante il soggetto, ma come l’autore, attraverso l’idea la scelta e l’interpretazione, sia in grado di rendere il soggetto, facendogli raggiungere il cielo dell’arte.
Il documento fotografico, vitale per la cronaca, non sempre è arte, salvo quando diventa indipendentemente dalla sua natura di documento, trasformandosi attraverso la trasfigurazione data da un equilibrio compositivo e da un sentimento lirico che ispira il cuore dell’autore.


Vogliamo, quindi, divulgare, questi essenziali principi di etica ed estetica, nell’ambiente fotografico, tra gli appassionati, i collezionisi e nella società civile tutta, ormai assodati da tempo in tutte le arti ma, a tutt’oggi, ancora non sempre chiari per molti che si dedicano alla fotografia.


Ma non intendiamo limitare la nostra atti­vità ad un’affermazione culturale di principio, bensì vogliamo promuovere, valorizzare, i Fotografi, la Fotografia, l’Arte Fotografica, la Bellezza, organizzando un’attività di incontri, mostre collettive presso la Galleria La Pigna  - da cui il nostro gruppo prende nome  - e, in collaborazione con gruppi associazioni ed istituzioni, in Italia Europa e nel Bacino del Mediterraneo; utilizzando gli strumenti telematici, attraverso pubblicazioni e iniziative multimediali; interagendo con le altre arti visive, letterarie, musicali, plastiche.
Il nostro impegno, per amore della fotografia artistica che coltiviamo credendo in essa, è orientato a farle conquistare quell’universale dignità di considerazione cui ha diritto.


La serietà dei nostri intenti, dell’impegno individuale e di gruppo, possa valere la simpatia, l’interesse e la stima di quanti credono, come noi, alle splendide possibilità della fotografia nel campo dell’arte.


Senza l’Arte e la Bellezza il paese non cresce.
Noi artisti fotografi siamo i continuatori della tradizione artistica italiana, eredi e costruttori del presente e della storia dell'arte in proiezione futura.
Divulgare promuovere e valorizzare, queste idee attraverso l’impegno di Fotografi e Fotografe, è il compito che con buona volontà si prefiggono, i componenti del gruppo fotografico “LA PIGNA”.
Vogliamo essere creativi per un mondo migliore.


Giuseppe Cocco

Roma, 13 ottobre 2014

GRUPPO FOTOGRAFICO “LA PIGNA”
c/o Galleria "La Pigna" via della Pigna, 13/a Roma
Tel./Fax 06.6781525
responsabile: Giuseppe Cocco
cell. 320 2590774
0